Hanabi: la tradizione dei fuochi d'artificio

In Giappone gli spettacoli di fuochi d’artificio sono degli eventi attesi e ricercati specialmente nei mesi estivi di luglio e agosto. 

La tradizione risale al XVI secolo e gli spettacoli sono molto attesi dai giapponesi che si preparano con teli per stendersi comodamente su prati e giardini e godere degli hanabi. 

Sì, i fuochi d’artificio si chiamano hanabi in giapponese. La parola è composta dagli ideogrammi di hana (花 fiore) e bi (火 fuoco), letteralmente quindi “fiori di fuoco”, un’immagine molto più poetica rispetto alla nostra banale definizione “fuochi d’artificio”. 

La tradizione dell’hanabi sembra risalire circa al ‘700 quando vennero sparati circa 20 fuochi di artificio lungo il fiume Sumida a Tokyo come commemorazione per le vittime della carestia e del colera che in quel periodo aveva sterminato migliaia di persone. Sebbene non tutti condividano questa storia come origine dell’hanabi in Giappone, è un dato di fatto che i fuochi d’artificio divennero un’usanza molto praticata e che rimane tutt’oggi sotto forma di festival ed eventi estivi.

Grazie a tecniche moderne e diverse gli spettacoli di hanabi sono diversi e molto colorati. Anticamente i fuochi in Giappone erano solo di un arancio tenue, ma successivamente nel periodo Meiji con l’importazione del clorato di potassio, alluminio, magnesio e altri, si crearono altri colori.

Cambiando i colori iniziarono a cambiare anche le forme delle esplosioni, i fuochi realizzati con le nuove tecniche vengono chiamati “fuochi all’occidentale” (洋火) mentre quelli realizzati con tecniche classiche sono chiamati “fuochi alla giapponese” (和火).

Ancora oggi ci sono diverse città giapponesi dove si può assistere a masturi con fuochi d’artificio. Vi citiamo qui alcuni tra i più belli e famosi:

  • Omagari Hanabi (大曲の花火), uno dei più grandi e scenografici festival pirotecnici di tutto il Giappone, vicino la stazione Omagari, nella prefettura di Akita;
  • Nagaoka Matsuri Hanabi Taikai (長岡まつり大花火大会), tra i primi tre festival pirotecnici del Giappone, che si tiene a Nagaoka, nella Prefettura di Niigata;
  • Miyajima Suichū Hanabi Taikai (宮島水中花火大会), che si tiene poco distante dal Santuario di Itsukushima nella baia di Miyajima con la particolarità che i fuochi sono sparati da piccole barche al largo della baia.

 

translation missing: it.blogs.comments.title